Partita della settimana: L’ indomabile Karpov vince contro il più giovane Karjakin!

In questo articolo parleremo della spettacolare partita giocata da Karpov contro Karjakin al recente Smyslov Memorial, il quale dimostra che nonostante i suoi 70 anni, è ancora capace di fare delle partite spettacolari per chi le guarda e distruttive per chi le subisce. Vedremo insieme l’analisi della partita soffermandoci in particolare sui momenti decisivi. Questa partita è una grande dimostrazione di come gli scacchi siano un gioco senza età!

IN BREVE

Introduzione

In questi giorni si è giocato il Vasily Smyslov memorial, un torneo organizzato dalla Federazione Scacchistica Russa a Mosca, dove due giocatori russi molto famosi hanno giocato questa partita memorabile. Stiamo parlando infatti di Anatoly Karpov, attuale ambasciatore a vita della FIDE ed ex pluri campione del mondo (ha ottenuto il titolo ben 2 volte), e di Sergey Karjakin che in questa partita gioca col nero ed è tra i giocatori che ha ottenuto il titolo di Grande Maestro all’ età di 13 anni e ha disputato nel 2017 la sfida per il Titolo Mondiale contro Magnus Carlsen. Inoltre ha avuto altri grandi successi che lo rendono al giorno d’oggi uno dei giocatori più forti al mondo con più di 2700 Elo FIDE.

Vedi anche: anatoly karpov 70 anni di una leggenda

Analisi della partita

In questa partita Karpov gioca col bianco e Karjakin col nero e si inizia con

1.d4 Cf6 2. c4 e6 3.Cc3 Ab4

In questo diagramma possiamo vedere il classico sviluppo della difesa Nimzo-Indiana, che però è un arma a doppio taglio. Il nero come obbiettivo principale ha quello di causare una scomoda impedonatura nella colonna C, in seguito cercherà di sfruttare il possibile avamposto in E4 che causerebbe non pochi problemi al bianco, il bianco però se sa come difendersi da questi piccoli svantaggi può sicuramente uscirne molto bene.

5. a3 Bxc3+ 6. Qxc3 Ab7 7. Ag5 h6 8. Ah4 g5 9. Ag3 Ce4 10. Dd3 d6 11. f3….

Questa mossa anche se ad una prima vista può sembrare un pò strana, presenta però 3 principali funzioni:

  1. Rendere meno potente l’alfiere campo chiaro del nero.
  2. Minacciare il cavallo che risulta sospeso.
  3. creare un fortissimo centro

Il bianco in questo caso anche se si ritrova la diagonale sul Re aperta non rischia nulla nel breve termine, ma comunque dovrà prestare attenzione al fine di evitare problemi.

11. … Cxg3 12. hxg3 Cd7 13. g4 Df6 14. e4 Dg6 15. 0-0-0 0-0-0 16. Ce2 h5 17. gxh5 Txh5 18. Txh5 Dxh5 19. De3

Il nero risulta leggermente in vantaggio a causa del fatto che il bianco è in svantaggio di sviluppo e non può contrastare in nessun modo la presa della colonna H.

19. … Th8 20 Cc3 Dh4 21. b4 Dg3 22. Rb2 Th1 23. Rb3 a6 24. a4 Rb8 25. a5!!

La maestria del gioco posizionale di Karpov è perfettamente visibile in questo diagramma. La sua struttura pedonale è a dir poco perfetta, non presenta debolezze importanti (dato che il pedone G è praticamente intoccabile) e rende totalmente inutile l’alfiere precedentemente fianchettato ed il cavallo si trova con le ali rotte. La spinta di rottura risulta efficace per il bianco, perché in caso di cattura si aprirà velocemente una colonna sul Re nero con attacchi altrettanto veloci.

25. … bxa5 26. bxa5 g4 27. Ce2 Qh4 28. f4 e5 29. dxe5 Cc5+ 30. Rb2 Cxe4 31. exd6 cxd6 32. Rc2 f5 33. Tb1 De7 34. Cc3 Rc8 35. Cd5 Bxd5 36. cxd5 Dc7+ 37. Rb2 Rd8 38. Dd6 Rd7??

Gravissimo errore da parte di Karjakin che in questo modo lascia la torre in presa… seguirebbe infatti Ab5+ axb5 ; Tbxh1… Karpov forse non ha giocato questa combinazione per non voler sacrificare l’alfiere in gioco aperto per una torre e decide così di cambiare le donne riportando il gioco in parità.

39. Dxc7+ Rxc7  40.Axa6  Th2 41.Af1 Cd2  42.Tc1+ Rb8  43.Rc3 Cxf1  44.Txf1  Txg2  45.Tb1+Ra7  46.Tb6 Tf2 47.Txd6  Txf4 48.Tg6 Tf1  49.d6 Td1  50.Rc4 Rb7  51.Rc5  Rc8  52.Rg7 Ta1  53.Te6 

La variante di Karpov nonostante tutto riesce a dare i suoi frutti arrivando così in un finale molto favorevole. Analizziamo i punti di forza del bianco:

  1. Torre in settima e quindi ciò significa che il nero giocherà solo con torre e pedoni mentre il bianco avrà tutti i pezzi in campo a disposizione
  2. Due pedoni che anche se isolati, sono facilmente difendibili a differenza dei due del nero anche se sostenuti (ma ciò ovviamente non deve essere preso sottogamba)
  3. Il bianco in questo momento minaccia matto ed il nero deve fare qualcosa ( salvo che non voglia suicidare la partita catturando il pedone in A5)

53. … Tc1 54. Rd5 Rd8 55. Re6

Il bianco come da previsione riesce facilmente a raggiungere i due pedoni minacciandone la cattura, oltre che a minacciare sempre l’insidioso matto in 1, a questo punto si può dire che la situazione per il nero è gravemente compromessa. 55Re6 Te1+

56Rxf5 Ta1 57Re6 Te1+ 58Rd5 Td1+  59Te6  Tc1+  60Rb7 Tb1+  61Ra7 Tb4  62a6 Rc8  63Ra8 Td4  64Tc7+ Rd8  65Rb7 Tb4+  66Te6 Ta4  67Rb6 g3  68a7 Ta2  69Tg7 Tb2+  70Rc5 Tc2+ 71Rd5

Il nero non può difendere sia la promozione che il pedone, ergo è costretto ad abbandonare. Il bianco come ha già fatto per l’ altro pedone nero può avvicinarsi e cambiare tutto con la consapevolezza che almeno uno dei due pedoni andrà a Donna.

Negli scacchi c’è tutto: amore, odio, desiderio di sopraffazione, la violenza dell’intelligenza che è la più tagliente, l’annientamento dell’avversario senza proibizioni. Poterlo finire quando è già caduto, senza pietà, qualcosa di molto simile a quello che nella morale si chiama omicidio.

Anatolij Evgen’evič Karpov

 

Riferimenti

Libri sugli argomenti trattati:

Il mio sistema di Aaron Nimzowitsch 

Finali di Scacchi

The Superb Endgame Skills

Altri articoli:

Se non vuoi perdere i nuovi articoli sugli scacchi e tante altre curiosità, non esitare, iscriviti alla newsletter!

11 pensieri riguardo “Partita della settimana: L’ indomabile Karpov vince contro il più giovane Karjakin!

  1. Grazie per il report sulla partita. Sarebbe interessante conoscere il seguito della variante 39)Ab5+ probabilmente visto da Karpov…

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...